FC3 by ESS. Strato a metà classifica nella bagarre del Red Bull Ring

La classifica finale dell’anno sorso vedeva nelle prime 10 posizioni piloti che quest’anno non si sono qualificati o sono rimasti ai margini della classifica. Con questa frase si può riassumere il livello assolutamente inedito del nuovo campionato di Formula 3 su EsportSeries.net. Ma la Strato Racing è ancora della partita e qualifica tre piloti su quattro per il primo round sul veloce circuito del Red Bull Ring. Andrea Cannavera, Stefano Corradin, Luca Pizzetti, e Federico Oberto Tarena formano la squadra che andrà all’assalto della corona iridata.

Le qualifiche non sono notoriamente il punto forte dei nostri, che si piazzano 12° Tarena, 14° Pizzetti e 18° Corradin. Ma il gruppo è compattissimo e compreso grosso modo in soli sei decimi di secondo. Questo si traduce in una gara in pieno stile monomarca, con bagarre continue e tante ruotate per tutta la prima parte di gara. Grazie alla gomme media Pizzetti risale velocemente in top ten, ma poi un contatto al decimo giro lo fa sprofondare; Tarena si tocca alla prima tornata e deve recuperare dal fondo.

La gara prosegue più regolare, e nel secondo stint riusciamo ad esprimere il nostro passo risalendo la classifica. Alla fine Tarena raggiunge la top ten ma non riesce ad effettuare i sorpassi decisivi e chiude dodicesimo, poco dietro Pizzetti quattordicesimo, diciottesimo Corradin vittima di qualche errore di guida, non ancora pienamente abituato a gare così ravvicinate e aggressive.

Bilancio positivo alla fine per la Strato, che se non altro è riuscita ad arrivare intera al traguardo in una gara che non ha risparmiato nessuno in quanto a errori e incidenti. Ora si vola verso il Barhein, su un altro circuito veloce, adatto ai duelli ruota a ruota e alle sportellate, che, timidamente, ci auguriamo saranno il più lievi possibili. Ah, dimenticavo! Per la prossima gara arriveranno anche le livree nuove di pacca con inedita colorazione del nostro Giamy di Zoso Racing Design, stay tuned!

A presto e Forza Strato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *