FC3 by ESS. Strato testardi in Barhein: doppia top ten in saccoccia

Si vola in Medio Oriente per il secondo round dell’FC3, e ancora una volta il livello è altissimo. Ventisei piloti in poco più di mezzo secondo e piloti di livello esclusi dalla gara. Chi non è al top non può sperare di fare risultato quest’anno. A spingerci c’è anche la nuovissima livrea per l’FC3 2020 di ZosoRacingDesign, rinnovata col bianco questa volta a campeggiare su strisce rosse e nere.

La truppa Strato arriva motivata da una pista che, come in Austria, mette in gioco le capacità dei piloti nelle gare di bagarre. La qualifica, tratto decisivo in questo campionato, si chiude con Pizzetti e Tarena a ridosso della top ten, più indietro Corradin vittima di un inconveniente tecnico con la tastiera.

Il momento decisivo si gioca tutto alla prima curva col poleman Degano che viene mandato in testacoda. Segue un enorme ingorgo da cui i nostri escono quinto, ottavo e sedicesimo. I danni sono ingenti, ma la possibilità di non restare imbottigliato nel gruppo consente a Tarena di esprimere un ottimo passo e tenersi nel gruppo di testa. Sfortunato invece Pizzetti che si trova risucchiato dal gruppone a causa del gioco del DRS e si trova così invischiato nelle arcigne lotte di centro gruppo.

 

La gara prosegue regolare davanti, con Tarena a pochi secondi dal podio che nel secondo stint ingaggia una lotta furibonda con Longo per la sesta piazza. Dietro nel gruppo con Pizzetti è assalto all’arma bianca, con Corradin che invece a formichina risale posizioni. Agli ultimi giri Tarena architetta un attacco su Siddi, ma sbaglia proprio all’ultimo giro e conclude ottavo. Corradin si fa valere su piloti di livello assoluto e passa Muré all’ultima tornata conquistando la sua prima top ten. Dodicesimo Pizzetti.

Siamo soddisfatti del risultato, stare vicini a top driver di grande esperienza è per noi motivo di orgoglio. Ma nulla è regalato, dalla prossima gara si torna arcigni e concentrati per rispondere colpo su colpo, ma attenzione, perché il 2 novembre arriva Spa. Lì non saranno ammessi errori, e lo smalto dei piloti farà sicuramente la differenza.

Ci vediamo fra due settimane allora, A presto!

E Forza Strato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *